Image

All’interno della Chiesa Cattolica, oltre alla Fede in Gesù Cristo Figlio di Dio Salvatore e nella sua Parola, vigono ancora “Le Regole” vige ancora “L’Obbedienza” vige ancora la “Gerarchia”. Tre pilastri che hanno consentito alla Chiesa di Cristo, attraverso la Successione Apostolica, di non disgregarsi, di non frammentarsi in innumerevoli varianti anarchiche che avrebbero conservato solo alcuni aspetti del Cristianesimo a discapito di quella unità che è indispensabile alla sua conservazione e alla sua capacità, non solo di preservare intatta la Parola, ma di dispiegare nel mondo la sua opera moralizzatrice e civilizzatrice.

Di questa Fede, di questa Tradizione e di questa Obbedienza voglio citare uno degli esempi più alti e universalmente stimati: San Francesco.

Pur essendo consapevole dei mali che affliggevano la Chiesa del suo tempo, egli ne riconosceva la necessità e l’indiscutibile autorità. Non ne uscì, come il suo contemporaneo Valdo, ma si recò a Roma coi suoi Fraticelli per sottomettere la Regola a Innocenzo III.

Mi disturba il fatto che coloro che si pongono, com’è loro inalienabile diritto, al di fuori della Chiesa, pretendano di interferire su quegli aspetti della sua vita secolare che non ritengono conformi alla loro visione politica e sociale. Una visione alla quale, secondo loro, la Chiesa dovrebbe uniformarsi per avere il loro gradimento.

Sarebbe come se i Cristiani pretendessero che i liberali o i marxisti rinunciassero alle loro dottrine e alle loro prassi continuando a definirsi tali. Ciò è, evidentemente, impossibile.

E ancor più mi disturba il fatto che costoro abbiano occhi solo per i vizi della Chiesa e ignorino la millenaria opera moralizzatrice e civilizzatrice di un’Istituzione che ha creato la Civiltà cui loro appartengono e di cui godono i benefici.

“Beato te, Simone figlio di Giona, perché né la carne né il sangue te l’hanno rivelato, ma il Padre mio che sta nei cieli. Ed io ti dico: Tu sei Pietro, e su questa pietra edificherò la mia Chiesa, e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa. A te darò le chiavi del Regno dei Cieli, e tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli.” 

Federico Bernardini

Illustrazione: S.Francesco d’Assisi, fonte http://it.wikipedia.org/wiki/File:San_Francesco.jpg

 

 

Annunci