In molti mi hanno chiesto il motivo per cui tutto quello che rientra nel “sinistro” è generalmente considerato negativo. Ve lo spiego subito e senza alcun riferimento a ideologie politiche.

Il diavolo, prima della cacciata dal cielo, sedeva alla sinistra di Dio. Da qui la nascita di tutti i cattivi presagi provenienti da quella parte.

Non fa eccezione il letto.

Si può salire da sinistra, perché la giornata finisce quando si entra nel letto, ma si deve sempre scendere da destra o, comunque, poggiando per terra prima il piede destro. Questa regola può causare dei litigi coniugali perché, malvolentieri, uno dei due accetta di scendere dalla parte “sbagliata”. Ma c’è l’antidoto: “Una bella giornata spesso comincia proprio con una bella chiassata in casa!”

Alcuni sostengono, più semplicemente, che si deve scendere dal letto dalla parte opposta a quella dalla quale si è entrati. Questo complica ancor più le “bagarres” di coppia, proprio nel mezzo del letto, ma sono positive.

Mai rifare il letto in più di due persone. Questo errore può costare caro all’armonia di tutta la famiglia. Perché? E semplice. I letti, anche se talora solo enormi, non sono mai stati concepiti per tre!

Se avete avuto un ospite in casa, quel letto non deve essere rifatto prima di un’ora dalla sua partenza, altrimenti…è sicuro che vi piomba in casa la… suocera. Non ci credete? Provate!

Prima d’entrare in un letto nuovo, in albergo o a casa di amici, è buona abitudine non solo guardare dentro gli armadi, ma anche dare uno sguardo sotto il letto!

Quest’usanza, ancora molto sentita in alcuni paesi europei, nasce dalla convinzione che il diavolo abbia l’abitudine di nascondersi sempre nei luoghi più oscuri e sotto il letto…pare sia uno dei nidi preferiti da questo spirito maligno e… cornuto.

L’antidoto è quello di alzare le coperte, lanciare un rapido sguardo e così Satana, abbagliato dalla luce e dai nostri occhi, scappa senza farsi mai vedere. Ecco perché è inutile imbracciare il… fucile.

Quasi in tutto il mondo, si considera di cattivo auspicio poggiare un cappello sopra un letto. Non ho trovato molte spiegazioni a questa superstizione. Ma credo derivi dall’usanza (anche in alcuni angoli del nostro Sud) di collocare il cappello più amato dal caro estinto vicino i suoi piedi, sul letto da dove poi… partirà!”

In molti paesi europei è diffusa l’abitudine di orientare il letto in direzione Est-Ovest. Ma è diventata quasi una regola applicata da molti esperti architetti d’interni, perché si considera che il letto debba essere coperto (testa-piedi) dalla -parabola- del sole.

Negli USA non si “rivoltano” i materassi né di martedì né di domenica, altrimenti si trascorrerà una settimana insonne. Perché? Non lo so!

Infine una nota personale.

”La capra & la panca” viste da Alberto: “Se sopra un letto non canto, ma dormo, sotto temo sempre di trovare, non il diavolo, ma una capra… crepata!”

Buona notte!

Alberto Nacci

Foto dal web:

Camera da letto di Enrico III di Valois nel castello di Blois.

Camera da letto della regina nel castello di Versailles, ce ne sono state tre tutte… Marie.

Annunci