I giorni che portano a te
ricordi pesanti
le lacrime uguali ad allora
come se niente avesse perso
odori, colori, toni.
In fondo niente muta
tutto resta
vivo, doloroso, pesante.
Allora mi volto
nemmeno il sole cambia
le pesche profumano anche oggi
la musica mi riempie
anche se tu
non ci sei mai.
L’urlo che non esce
non segue le lacrime
che
come tempo
scorrono.

Sonia Maioli

Illustrazione tratta da Google immagini

Annunci