Mi sento come un soufflé al cioccolato

La scorza teneramente ruvida

fusa la sostanza all’interno

Senza grande resistenza

un cucchiaino

dà accesso al cioccolato

forte, fluido, caldo

Il trucco è

trovare il momento giusto

La fretta farebbe ustionare le labbra

La lentezza raffredderebbe il centro

Insomma

Tempismo!

“le unghie graffiano la notte afferrandone i sospiri”

La pelle come albicocca si riga

nelle mani il succo

suggere dalle dita il dolce

senza niente stringere

fra i denti

La lingua accarezza i bordi

indugiando sul nocciolo

(Sonia Maioli)

Illustrazioni tratte da Google

Annunci