Sensuale una gonna

lunga, larghissima,

la seta leggera

Cammini senti la carezza

sulle cosce, sulle caviglie

Stringe i fianchi

ne sottolinea l’onda

Sì. Quando la femminilità

chiama, sfrontata

la indosso

Ed è subito donna

Ricordo tutto sul mio viso

La vita in mare:

gli occhi che si difendevano

coprendo il tenero dal sole

Il gusto del tabacco sui baffi.

Nel naso ancora odore di cibo.

Lo stupore, ancora bambino

E tu che guardi

vedi la mia vita

cotta sui solchi del tempo

nella sorpresa dello sguardo

nel quasi fastidio

della tua presenza

Io c’ero, ci sono e ci sarò

Tu passi, guardi

allibito, sorpreso, ammirato

e te ne vai.

Non ricorderò il tuo volto

(Sonia Maioli)

Annunci