Passerò il guado
Niente mi fa paura
ormai conosco le pietre
salvifiche, sicure
Mi portano in salvo
da te
dall’acqua
da ogni pericolo
da ogni pozzanghera
Tuo resterà il fango
tuo il sale essiccato
Camminerò leggera
senza fardelli
di ricordi altrui
di altrui menzogne
Caduta l’ultima maschera

Piena di parole, le tue
gravide di pensieri, i tuoi
finalmente compartiti
Mi lasci così
minacciando di tornare
per riprendere pezzetti
di te
che mi sono rimasti addosso.
Non li troverai
confusi con brandelli di sogni
i miei e i tuoi
avanzi di consapevolezza
Sì, lo sappiamo
molto amati
per breve tempo
Il viaggio
più importante
della meta

(Sonia Maioli)

Illustrazioni tratte da Google immagini

Advertisements