Immagine

Un evento epocale che si intreccia con le vicende personali di Cinzia Curti, che ci regala questo “punto di vista”. Un punto di vista forte, quello di una donna impegnata nel campo della cultura e della comunicazione, è Presidente di Italica TV, ma anche nel sociale e nella politica: alle prossime Europee sarà candidata nelle liste di Green Italia nella circoscrizione del Nord-Ovest.

Recentemente, per la sua attività professionale, le è stato conferito il prestigioso “Premio Donna Marketing e Comunicazione” patrocinato dalla Bayer.

Di Cinzia Curti A proposito di sincronicità junghiane… Dopo 35 anni di vita in comune, proprio nel giorno in cui si celebra il 40° anniversario del referendum sul divorzio, è arrivata la sentenza.

In poche e schematiche righe è ufficializzata la nostra separazione… Credo sia la separazione più lunga della storia. Le nostre vite parallele sul lavoro e nel privato, senza che me ne accorgessi, avevano evidentemente iniziato poco alla volta ad aprirsi e a divergere, ma ciò nonostante fu una doccia gelida sentire la tua voce che diceva: “Voglio separarmi perché a 55 anni non prendo ordini da te”… ed io risposi: “Anch’io a 46 non accetto più di stare a subire tutto quello che ti frulla in testa… pensaci bene perché sai che non torno mai indietro”.

Evidentemente ci hai pensato: dopo un po’ hai fatto armi e bagagli e ti sei trasferito in regia. Ci devi aver pensato bene anche quando, dopo molto tempo, ti dissi: “Ti restituisco la tua fede, mi sembra ridicolo portarla” …

Intanto però non firmavi nulla e non ti andava bene alcun accordo… e non voglio neanche più ricordare tutto quello che è avvenuto.

Capisco solo che devi avermi odiata parecchio e forse ancora mi odii. Il bimbo ribelle e un po’ viziato che era in te (e che ho così lungamente amato) non ha perdonato la “ribellione” di colei che questa volta non aveva ceduto, non aveva perdonato e non strisciava neanche per chiedere scusa o prebende.

Ancora adesso ti irritano i successi e ciò che di buono riesco a fare…

In fondo, come aveva giustamente capito un’amica che ci conosce da una vita, sono sempre stata sola quando si dovevano affrontare le cose: dovevo solo capirlo e non averne paura.

Io, invece, un ringraziamento te lo debbo: grazie per avermi lasciata libera quel novembre di tanti anni fa. Grazie perché ho potuto mettere alla prova me stessa e capire che avevo bisogno solo di autostima ed autonomia e grazie anche per tutto ciò che ho imparato da te in tanti anni. Anche se in alcuni momenti è durissima, ma ciò che non ammazza, fortifica.

Immagine

Cinzia Curti riceve il “Premio Donna Marketing e Comunicazione” 

http://www.italicatv.it/it/premiazione_donna_marketing_e_comunicazione_cinzia_curti/

Annunci