Un tempo, non molto lontano, il pallido incarnato rappresentava un segno di distinzione. L’abbronzatura era prerogativa delle classi inferiori, di chi lavorava all’aperto, sottoposto alla sferza del sole.

Le dame non si esponevano mai, anzi si proteggevano con lunghi e accollati abiti bianchi o dai tenui colori pastello e portavano cappelli dalle larghe tese e con la veletta. Immancabile il parasole.

Oggi, al contrario, si va alla ricerca dell’aspetto camita, per dimostrare di essere abbastanza agiati da potersi concedere lunghi soggiorni marini.

Infelice l’uomo che dopo aver spogliato la sua donna si ritrovi dinnanzi qualcosa che somigli a un Ringo Pavesi.

Federico Bernardini

Immagini:

“Donna con il parasole girata verso sinistra” Claude Monet

“Les grandes baigneuses” Paul Cézanne

Advertisements