“Rabeschi d’ombra intessuti
Da trasparenti alabastrine dita
Seni evocati
Come diamanti dormienti
In un cuor di kimberlite
Che mani operaie sapienti
Trarranno dall’ombra
In un trionfo di luce”

Federico Bernardini

Annunci