Tu parlavi d’amore
quello passato
La casa in campagna, rifugio per noi
i viaggi, la Francia
Io pensavo all’amore
quello nuovo
un tornado
che tutto stava travolgendo
La casa in campagna
un incubo ormai
con riti e miti superati e sfatati
La noia dei viaggi
spesso gli stessi
Venne il sonno
Tu parlavi
la mia testa
giaceva sul tavolo
accanto a piatti sporchi, tovaglioli
e noia mortale.

Foto per g.c. di Giovanni De Grazia Voto

Oltre il vecchio
il nuovo domina
Decadente il corpo
gli occhi ancora golosi
del verde
della vita
prorompente e violenta
Le vestigia conservi
ma difficile
il procedere
Allora lasciati invadere
Senza resistere
Prendi il suo respiro

Sonia Maioli

Annunci