index

di Grazia Fresu

“L’amante che mi scelsi
è simulacro perfetto del perdente,
la Nike alata ch’è volata via
da scrigni di consumi,
da praterie votate a celebrare
massacri di conquiste,
a possedere un regno fatiscente.
Non ha stemmi rampanti di corone,
ferocia di grifoni, aggiustamenti
perversi dell’onore.
L’amante mio è il perdente
del sanguinoso varco ove
le frecce tracciano d’amaranto
quella scia che porta a seppellire
la vittoria sui campi della morte.
L’amante che mi scelsi
rifiuta di vestire l’armatura,
si nega all’apparenza del valore,
si fa flauto nei giochi di clemenza,
è respiro del cuore, compimento
del bene e dei prodigi,
un ponte elettrizzato di profumi
sul variare dell’onda
e mi somiglia, estatica aderenza
sulla sponda a fatali cammini.”

9788898457113B

Grazia Fresu, poetessa e scrittrice, insegna Lingua e Cultura italiane presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Nazionale di Cuyo, a Mendoza (Argentina).

Advertisements