1260-1

LE MOBILI DUNE

“Lasciate che solo ci vegli il silenzio
Nella notte fiorita di stelle.
Compagni ci sono le mobili dune
E ragni che dormono all’ombra
Di croci cadenti. Tra l’eriche arsicce
Ci canta una favola il Ghibli
Di amori lontani. Ai morti, soltanto
È dato aspettare, non di tornare.
E’ voce di vento e di sabbia
Il filo che uniti ci tiene all’eterno”.

(Antonio De Angelis)

Questa bellissima poesia è tratta dal volume “Poeti italiani contemporanei” (AVSAS Editrice, novembre 1985) da me curato.

Illustrazione tratta da Google immagini

Annunci