“Io sono Guglielmo di Nassau,
di sangue germanico,
rimarrò fedele alla patria finché non morirò.
Sono un principe d’Orange libero e senza paura.
Ho sempre onorato il re della Spagna.”

Oggi, chi assisterà alla semifinale del Campionato Mondiale di Calcio Olanda – Argentina avrà modo di ascoltare uno degli inni nazionali più belli, quello dei Paesi Bassi.

Il “Wilhelmus van Nassowe” nasce da un’antica canzone, risalente al XVI secolo, con parole di Philips van Marnix van Sint Aldegonde e musica di Adriaan Valerius van der Veere.

E’ dedicato a Guglielmo I d’Orange, il condottiero che durante la Guerra degli Ottant’Anni portò i Neerlandesi a ottenere l’indipendenza dalla Spagna. Da qui il riferimento che troviamo nel V verso della prima strofa, che può apparire curioso.

Il “Wilhelmus” diventò l’inno ufficiale dei Paesi Bassi solo nel 1932; è un testo moto lungo, di 15 strofe, del quale viene cantata solo la prima.

Una musica molto bella, solenne; mi emozionò ascoltarla nel film “Soldato d’Orange” di Paul Verhoeven.

Io non sono un tifoso del calcio, ma…

Buon ascolto e buona giornata!

Federico Bernardini

Illustrazione: “Guglielmo I il Taciturno, principe di Orange” Olio su tela di Anthonis Mor

Annunci